Cancelli in alluminio avvitati...

I profili utilizzati hanno una profonda di costruzione di 47 mm. I cancelli battente due ante e pedonale sono realizzati, con montanti laterali e centrali dimensioni 90x47 , i profili orizzontali superiore inferiore e centrale hanno dimensioni 100x47 . I cancelli scorrevoli sono realizzati con montanti laterali dimensioni 90x47 , il profilo superiore dimensioni 100x47 con guida superiore dimensioni 60x60 spessore 5mm . Il profilo centrale dimensioni 100x47. Il profilo inferiore avrà dimensioni 100x47 fino a cancelli larghezza passaggio utile L=3500 . Per cancelli con larghezza passaggio utile superiore ad L=3500 fino a larghezza passaggio utile L=4500 il profilo inferiore sara da 200x47. Per i cancelli battente e scorrevole la tamponatura opaca viene realizzata con profili in alluminio a scattare di dimensioni 90x20 . La tamponatura aperta superiore o inferiore viene realizzata con profili verticali da 80x32 . Con questo sistema si possono inserire tamponature trasparenti tipo vetro spessore 8mm trasparente , satinato ecc... . Le connessioni ad angolo retto per essere più resistenti verranno rinforzate con accessori in alluminio ad alto spessore inserite internamente ai profili Il bloccaggio sarà fatto con viti inox .

Collezione cancelli in alluminio LINEA CASA

Manutenzione e pulizia per assicurare la continuità delle proprietà decorative e protettive della superficie.

Le vernici per architettura utilizzate nel sistema, necessitano di regolare manutenzione e pulizia per assicurare la continuità delle proprietà decorative e protettive della superficie.La frequenza degli interventi di pulizia dipende da molti fattori, fra cui:

collocazione geografica della costruzione

classe di corrosività ambientale in cui è inserita la costruzione (per esempio: marina, industriale, residenziale, rurale, ecc.)

livello di emissioni inquinanti nell'aria

presenza di venti con intensità notevoli (es. Bora di Trieste) possibilità di pulviscoli trasportati dal vento (es. sabbia, polvere, ecc.)

ipotesi di cambio nel tempo della classe di corrosività (es. passaggio da rurale a industriale)

Il miglior metodo di pulizia avviene attraverso un regolare lavaggio della superficie, utilizzando una soluzione di acqua calda e detergente delicato (pH 5-8). Tutte le superfici vanno pulite utilizzando uno straccio soffice o una spugna, non usare nessuna spazzola se non di origine naturale.

La frequenza della pulizia dipende dall'aspetto che si desidera mantenere e dalla necessità di rimuovere depositi che potrebbero, a prolungato contatto, causare danni al rivestimento. In ambiente non particolarmente aggressivo (es. rurale o urbano), la normale frequenza di pulizia può essere di circa 12 mesi. In presenza di deposito di particolare sporco si raccomanda una maggiore frequenza di pulizia. Quando l'ambiente è aggressivo la frequenza di pulizia va ridotta a intervalli di 3 mesi. In presenza di elevato inquinamento atmosferico o in presenza di ambiente particolarmente corrosivo, o in presenza di acqua con molto residuo fisso , il periodo fra gli interventi va ulteriormente ridotto.

Assolutamente vietato utilizzare solventi o soluzioni che contengano: idrocarburi clorurati esteri

acetoni paste abrasive.

TIPO DI AMBIENTE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

urbano - rurale controllo e pulizia ogni 12 mesi

industriale controllo e pulizia ogni 6 mesi

marino controllo e pulizia ogni 3 mesi

industriale e marino controllo e pulizia ogni 3 mesi

Riparazioni :

Qualora sia necessario effettuare ritocchi sulla superficie verniciata si consiglia l'uso di vernici poliuretaniche bi-componenti, da applicare secondo il seguente ciclo:

pulire la superficie con solvente poco aggressivo, applicandolo con un panno liberamente , asciugare avendo l'accortezza di rimuovere eventuali residui .

se necessario, uniformare la superficie levigando la parte da ripristinare con carta abrasiva (max grana 320) e poi pulire accuratamente con panno asciutto

miscelare energicamente la vernice per circa 2 minuti

in caso di vernice in confezione spray (bomboletta), spruzzare il colore su tavolozza (anche un foglio di cartone può fare al caso)

applicare la vernice a mezzo pennello (di piccole dimensioni) e limitare l'applicazione strettamente alla parte da ripristinare

Collezione cancelli in alluminio avvitati LINEA CASA

Manutenzione e pulizia per assicurare la continuità delle proprietà decorative e protettive della superficie.

Le vernici per architettura utilizzate nel sistema, necessitano di regolare manutenzione e pulizia per assicurare la continuità delle proprietà decorative e protettive della superficie.

La frequenza degli interventi di pulizia dipende da molti fattori, fra cui:

1° collocazione geografica della costruzione

2° classe di corrosività ambientale in cui è inserita la costruzione (per esempio: marina, industriale, residenziale, rurale, ecc.)

3° livello di emissioni inquinanti nell'aria

4° presenza di venti con intensità notevoli (es. Bora di Trieste) possibilità di pulviscoli trasportati dal vento (es. sabbia, polvere, ecc.)

ipotesi di cambio nel tempo della classe di corrosività (es. passaggio da rurale a industriale)

Il miglior metodo di pulizia avviene attraverso un regolare lavaggio della superficie, utilizzando una soluzione di acqua calda e detergente delicato (pH 5-8). Tutte le superfici vanno pulite utilizzando uno straccio soffice o una spugna, non usare nessuna spazzola se non di origine naturale.

La frequenza della pulizia dipende dall'aspetto che si desidera mantenere e dalla necessità di rimuovere depositi che potrebbero, a prolungato contatto, causare danni al rivestimento. In ambiente non particolarmente aggressivo (es. rurale o urbano), la normale frequenza di pulizia può essere di circa 12 mesi. In presenza di deposito di particolare sporco si raccomanda una maggiore frequenza di pulizia. Quando l'ambiente è aggressivo la frequenza di pulizia va ridotta a intervalli di 3 mesi. In presenza di elevato inquinamento atmosferico o in presenza di ambiente particolarmente corrosivo, o in presenza di acqua con molto residuo fisso , il periodo fra gli interventi va ulteriormente ridotto.

Assolutamente vietato utilizzare solventi o soluzioni che contengano: idrocarburi clorurati esteri

acetoni paste abrasive

TIPO DI AMBIENTE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

urbano - rurale controllo e pulizia ogni 12 mesi

industriale controllo e pulizia ogni 6 mesi

marino controllo e pulizia ogni 3 mesi

industriale e marino controllo e pulizia ogni 3 mesi

Riparazioni :

Qualora sia necessario effettuare ritocchi sulla superficie verniciata si consiglia l'uso di vernici poliuretaniche bi-componenti, da applicare secondo il seguente ciclo:

pulire la superficie con solvente poco aggressivo, applicandolo con un panno liberamente , asciugare avendo l'accortezza di rimuovere eventuali residui .

se necessario, uniformare la superficie levigando la parte da ripristinare con carta abrasiva (max grana 320) e poi pulire accuratamente con panno asciutto

miscelare energicamente la vernice per circa 2 minuti

in caso di vernice in confezione spray (bomboletta), spruzzare il colore su tavolozza (anche un foglio di cartone può fare al caso)

applicare la vernice a mezzo pennello (di piccole dimensioni) e limitare l'applicazione strettamente alla parte da ripristinare

ALUTREND

Cancelli in Alluminio Saldati

Via del Puglia
Loc. Bivio Pomonte
06035 Gualdo Cattaneo (PG) Italy

logo extreme trasparente dc.png

CONTACT US

  • Black LinkedIn Icon
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon
  • Black Instagram Icon
2000px-Flag_of_Italy.svg.png
2000px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.pn

CONTACT US

CONTACT US

Via del Puglia
Loc. Bivio Pomonte
06035 Gualdo Cattaneo (PG) Italy

  • Facebook - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • Houzz - Bianco Circle
  • Pinterest - Bianco Circle